Pubblicato da: paroleingiaccablu | 16/06/2017

Grazie Signor Prefetto…

Indagato!
Non ci meraviglia affatto la decisione della procura di Roma che ha deciso (giustamente?!) di iscrivere nel registro degli indagati il poliziotto che qualche giorno fa a Guidonia ha ucciso un rapinatore, armato di pistola, che dopo aver speronato una autovettura ha tentato, insieme a un complice ferito gravemente anch`egli, di derubare l’incasso di un supermercato.
Stupiti, invece, dal gesto del Signor Capo della Polizia Franco Gabrielli il quale senza sapere gli esiti dei primi accertamenti ha manifestato la sua vicinanza al collega che con quella azione non solo ha sventato un grave reato ma ha messo in discussione la sua serenità familiare, umana e professionale.
Il gesto del Signor Prefetto Gabrielli manifesta ancora una volta la volontà di rimettere nel giusto alveo determinati comportamenti che ormai rappresentavano la norma ossia quelli per cui, per non “disturbare” il lavoro degli inquirenti, le più alte cariche del corpo preferivano rimanere in un silenzio che spesse volte appariva più un abbandono e non un “favore” alla serenità processuale e a quel collega caduto in disgrazia.
Lo so, potrà apparire strano, ma decidere di mettersi in discussione agendo, liberi dal servizio, per adempiere a un dovere del proprio ufficio è per certi versi un flagello, una scelta quasi suicida in un momento dove un funerale è quasi preferibile a un brutto processo.
Abbiamo spesso assistito a divise che per aver agito in momenti di altissimo rischio vengono primariamente messe sulla graticola giudiziaria quasi a sminuire invece chi un reato l`ha commesso con la piena coscienza di volerlo compiere, con la netta sensazione che il primo delinquente sia stato il poliziotto e non il rapinatore.
Il gesto del Capo della Polizia determina finalmente un cambio di passo di non poco conto, un segnale che più meno ci dice che chi indaga è libero di farlo, lui è comunque un uomo delle istituzioni che ha messo davanti a tutti il giuramento agli onesti cittadini italiani e per questo deve essere sostenuto.
Per questo messaggio, che dopo tanti anni finalmente restituisce fiducia alle Giacche Blu eliminando un assurdo tabù non posso che personalmente ringraziare il Signor Capo della Polizia che francamente mi auguro possa ancora per lungo tempo fregiasi di questo difficile compito.

#forzafranco

In Giacca Blu – Michele Rinelli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: