Pubblicato da: paroleingiaccablu | 19/05/2017

Allah è grande e protegge anche i Poliziotti!

sequenza-aggressione-milano-hosni

Milano, ore 20.00, Stazione Centrale, una pattuglia mista di militari e poliziotti notano allontanarsi trafelato un individuo, di origine nordafricana, a cui, come normale controllo, chiedono i documenti.
Lo straniero, che poi si rivelerà essere un Italiano di origini tunisine, evidentemente non prende bene l’operazione di polizia e dopo pochissimi istanti dalla richiesta dei documenti estrae uno dei due coltelli che portava al seguito e colpisce i militari e i poliziotti alla gola.
Fortunatamente i fendenti non vanno in profondità e gli operatori riescono, con non poca fatica, ad avere ragione bloccandolo al suolo e a disarmarlo.
In queste ore pare che gli agenti siano ancora ricoverati ma, fortunatamente, se la caveranno.
A latere di questa vicenda è emerso che l’aggressore abbia recentemente subito il fascino del califfato in quanto sulla sua pagina “facebook” sono presenti riferimenti all’Isis, un dettaglio questo che getta un ombra sinistra sulle reali motivazioni che hanno determinato una aggressione così violenta.
Nella fluidità e liquidità di un terrorismo che arruola i suoi soldati tra le fila di internet, avvalendosi anche della collaborazione di personaggi più sociopatici che realmente attratti dalle dinamiche geopolitiche e religiose dello Stato Islamico quello che sicuramente deve far riflettere è quanto sia stato facile aggredire e quanto poco hanno a disposizione i nostri agenti in termini di presidi tattico difensivi.
Difendersi da una lama è quanto di più difficile e subdolo possa esistere per un operatore della sicurezza, non è un caso se in altri paesi, che non hanno la mentalità giuridica italiana, ricorrono immediatamente all’uso dell’arma da fuoco in quanto la rapidità e la perizia di chi un coltello lo sa usare evidenziano quanto possa essere letale anche un semplice taglierino.
Quei colleghi in servizio di controllo allo scalo Ferroviario, obbiettivo sensibile per eccellenza, avevano per caso  a disposizione un giubbotto sottocamicia antiproiettile e antilama magari  pagato dall’amministrazione da cui dipendono? (nelle immagini non si vede ma lo speriamo!)
Come mai nonostante il chiaro intento omicidiario (una lama in gola non si indirizza per ferire) nessuno di loro ha fatto ricorso all’arma da fuoco?
Forse perché, ormai, nella mentalità del poliziotto medio ricorrere alla pistola significa passare dei guai?
Siamo per caso terribilmente passati dal preferire un bel funerale a un brutto processo?
Del resto ci sono situazioni dove affrontare un iter giudiziario è quasi peggio di morire.
…e anche non fossero questi i pensieri degli operatori bene hanno fatto militari e poliziotti a non sparare, del resto quante persone avrebbero messo a rischio in un posto affollato come la stazione di Milano Centrale con un munizionamento da guerra che l’unica cosa che sa fare e bucare sino a quando non trova una dura collocazione dove conficcarsi?
Davvero ancora dobbiamo prescindere da strumenti come il Taser (la pistola elettrica) la cui mancata adozione (tutta Europa la usa) sembra essere dettata dalla noncuranza di chi preferisce, evidentemente, più sbirri morti o, quantomeno, nelle forche di un brutto processo?
Si può per caso avere paura che persone violente come queste colposamente muoiano a causa delle scariche elettriche o, forse, che di quella elettricità si abusi?
Allah è grande, lo ha dimostrato anche questa volta e sempre più spesso, per fortuna, protegge i poliziotti.
Auguri di pronta guarigione ai colleghi.

In Giacca Blu – Michele Rinelli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: