Pubblicato da: paroleingiaccablu | 04/05/2017

…”SPARA CAxxO!!”

p2tqfn

“La difesa è sempre legittima” – da tempo sventola questo slogan, un concetto che sembra essere diventato un marchio, nel mondo dei tweet a 140 caratteri è facile esprimere concetti che fanno presa laddove esiste timore.
Parlare alla pancia della gente, alla rabbia, sembra essere l’unico modo per provare a fare politica, il problema, forse, è che si parla sì alla pancia ma prendendoci per il “culo” -scusate il “francesismo” .
Oggi la camera ha licenziato, in direzione del Senato che, probabilmente, emenderà il provvedimento a sua volta, la modifica della legittima difesa, un provvedimento che da tempo la pubblica opinione aspetta ma che forse essa stessa nemmeno capisce davvero come e in che modo si può modificare.
Il cittadino stanco vuole sparare, si vuole armare, vuole difendere “la roba”, insomma è stufo di essere depredato di quel tanto o poco che guadagna, gli vuoi dare torto? Politicamente, attualmente, risulta un po’ difficile.
Ancor più difficile però diventa fornire risposte con le politiche di sicurezza attuate in un momento storico come questo dove il settore “Sicurezza Pubblica” di fatto viene continuamente alleggerito di risorse, uomini, mezzi, con leggi che inoltre sembrano più funzionali a fare in modo che si contengano certi fenomeni nel minimo indispensabile….questioni di scelte politiche non solo e strettamente economiche.
“La Roba” quindi come la difendiamo? Di sicuro chi se lo può permettere la difende con ogni mezzo, sistemi di allarme ipertecnologici, Guardie Giurate che fanno la ronda ma, nonostante questi, risulta comunque difficile fare in modo che i predoni non facciano incetta dei beni più disparati.
E poi, quando li prendi, dopo aver speso magari centinaia di migliaia di euro in sistemi di vigilanza di ogni genere cosa fa il sistema sicurezza?
Li lascia comunque liberi di continuare a depredare il territorio.
Ora il cittadino è sicuro che vuole armarsi, decidere di difendere se stesso con un sistema che comunque lo metterà in discussione?
Cosa crede il cittadino che potremo mai licenziare leggi dove se qualcuno entra in casa sua potrà sparare senza nemmeno doversi confrontare con giudici e avvocati? (che costano denari e tante, troppe giornate di serenità negata)
Perché, prima di tutto, non chiedere a quella politica – che con il recente provvedimento non sta facendo altro che ingarbugliare la questione – di aumentare i posti nelle carceri modificando magari quel principio di eccessiva discrezionalità dei giudici? Con pene adeguate ma sopratutto certe? (…e non cadete nel tranello che sia solo colpa dei giudici!!)
Perché – altro nodo – se il sistema tende alla privatizzazione della sicurezza non equiparare a tutto tondo le Guardie Giurate a pubblici ufficiali con poteri di arresto, perquisizione e limitazione della libertà personale dei delinquenti? (cosa che attualmente non è possibile da parte delle guardie private se non in determinati casi estremamente limitati)
Sei sicuro, caro concittadino, che la strada giusta sia questa che ha tutta l’aria di essere una sonora e mai abbastanza evidente presa per i fondelli?
I ladri, tutti, devono avere paura delle nostre carceri, della libertà negata dai giudici, non delle pericolose pistole di chi, magari per passione, in poligono diventa un ottimo tiratore.
Uccidere una persona, ferirla a colpi di pistola, non è mai una vittoria è, al contrario, la conferma di un sistema che ha precedentemente fallito.

In Giacca Blu – Michele Rinelli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: