Pubblicato da: paroleingiaccablu | 23/01/2016

… il mostro è militare?

hqdefault

Ne è uscito un dibattito interessante riguardo a quali siano i “Nuovi Mostri” o i “Frankenstein” che nasceranno dal dissolvendo Corpo delle Guardie Forestali.
Da un lato, un’opinione che non mi sono sentito di ignorare apparsa tra i commenti al mio blog (LEGGI), che accoglie benevolmente l’arrivo delle stellette prendendo totalmente le distanze dalla gestione politico sindacale che, secondo l’estensore del commento, è il vero responsabile di questo dissolvimento dei nostri forestali all’interno della benemerita arma.
Le reazioni a tale esternazione com’era prevedibile non si sono fatte attendere perché a “fare il soldatino tutto signorsi ci vai tu!!!” .
Il sentimento del lettore che accoglie con gioia l’arrivo delle stellette sul bavero dei forestali prossimi “Carabinieri del ruolo forestale” pone una questione che da tempo serpeggia comunque tra le fila di chi veste una divisa sindacalizzata: quanto i sindacati fanno il bene dei rispettivi corpi ad ordinamento civile?
Quanto le organizzazioni di categoria nate all’indomani della legge 121/81, in particolare per la Polizia di Stato, siano davvero entità che ancora possono fare del bene al personale e all’istituzione stessa?
Non nascondiamoci dietro a un dito, la questione è fortissimamente sentita perché è elevatissimo l’indice di desindacalizzazione dei corpi di polizia ad ordinamento civile proprio perché sono sempre di più gli appartenenti che vedono nei sindacati un carrozzone utile semplicemente a coloro che di questi carrozzoni fanno parte.
Sistemi di potere, perché questo sono, che si avvicinano più alle dinamiche della politica pura (e ben sappiamo quanto la politica sia in crisi di consensi in termini generali) che a detentori di equilibri cardine legati al buon andamento delle strutture e dei singoli corpi armati dello stato.
In questi termini i sindacati, per evitare diffusi sentimenti quali quelli richiamati dal sedicente forestale voglioso di diventare fedele servitore con le stellette sul bavero, dovrebbero radicalmente cambiare mentalità, approccio, vicinanza ai singoli colleghi, ritornare a vestire l’uniforme perché, così come lamentato nell’esternazione di cui sopra, è assolutamente vero che i sindacalisti sulla cresta dell’onda sono individui che hanno indossato la divisa per pochissimo tempo e hanno pensato solo alla loro carriera sindacale allontanandosi gioco forza dalla realtà dei reparti che ai livelli più alti dovrebbero rappresentare.
Questioni che sinceramente non so ancora quanto tempo si voglia far passare affinché vengano risolte perché il sentimento militarista serpeggia da molto tempo, una cura che peraltro potrebbe essere peggiore del male stesso.
Io non ritengo che la forestale, nonostante creda fermamente in certe valutazioni fatte nei commenti dei giorni precedenti da alcuni lettori, per ritrovare la luce, debba ritrovare militarità e stellette, per di più all’interno dell’Arma dei Carabinieri, perché la cura, specie per i singoli colleghi, potrebbe essere peggiore del male stesso.
Il rischio è che questo assorbimento possa servire solo a dare più lustro a singoli individui delle alte sfere dei carabinieri a discapito di reali ed incisive attività sul territorio per non parlare dello spostamento inevitabile dell’asse di interesse dell’amministrazione militare che di principio svuota il singolo a favore del collettivo in una sorta di appiattimento verso il basso semplicemente capace di annullare le singole e altissima capacità operative.
Rimilitarizzare i corpi a ordinamento civile non è, ad oggi, uno scenario così impossibile considerato quanto, con la scusa di razionalizzare e taglio dei costi, questo potrebbe far gola all’esercizio del potere stesso, ma per evitarlo, e perdere così quanto di buono porta lo status di “civile”,  è necessario che i sindacati ritornino ad essere entità più distanti dalle dinamiche della politica pura e più vicine alle istanze e alla realtà di chi ogni giorno vive a contatto con il cittadino a cui, sindacalisti compresi, hanno giurato lealtà e correttezza.

In Giacca Blu – Michele Rinelli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: