Pubblicato da: paroleingiaccablu | 09/01/2015

Parigi libera – Grazie “Teste di Cuoio”

Le chiamano teste di cuoio, forse per quel mephisto che indossano durante le operazioni ad alto rischio, ed è grazie a loro se Parigi in queste ore è stata liberata da una delle minacce terroristiche più sanguinarie degli ultimi anni.
Sono unità speciali, corpi d’elite chiamate a risolvere le situazioni più disperate dove le ordinarie pattuglie di servizio sul territorio non possono oggettivamente essere impiegate in quanto le peculiarità tecniche e tattiche richieste in certi scenari necessitano oggettivamente di personale altamente e quotidianamente addestrato.
La storia delle unità d’elite anti terrorismo hanno una storia relativamente recente in Europa, tra i primi a concepirne la necessità sono stati i tedeschi nel 1972 .
In quell’anno a Monaco si svolsero le olimpiadi, un gruppo di terroristi palestinesi presero in ostaggio degli atleti israeliani e la liberazione venne affidata ad operatori di polizia normalmente impegnati nei normali servizi di pronto intervento.
L’epilogo purtroppo fu una vera e propria carneficina da qui l’evidente necessità di concepire e addestrare personale altamente qualificato da utilizzare nelle vicende più delicate come quelle che in questi giorni hanno investito Parigi.
Così proprio dalla Germania si iniziò con il gruppo denominato GSG-9 e via via tutta l’Europa, anche in Italia disponiamo di forze specializzate del medesimo tipo.
Qui da noi i principali gruppi di intervento ad alto rischio sono il NOCS della Polizia di Stato e il GIS dei Carabinieri i quali spesso si ritrovano a collaborare in azioni ad altissimo rischio anche se tante volte le cronache non portano alla ribalta l’importante contributo di queste nostre elite.
“Silenziosi come la notte” questo è il motto mutuato da quel “Sicut nox silentes” dei colleghi della Polizia di Stato che fanno parte dei NOCS che in Italia pochissimo fa parlare di se ma che negli anni ha inanellato diversi  successi.
Dalla liberazione di ostaggi alla ricerca di latitanti alle operazioni ad alto rischio alla scorta delle personalità, il NOCS svolge dal 1974 un lavoro importantissimo di cui spesso si preferisce non parlare forse anche per ragioni culturali perché,come ben sappiamo, i corpi speciali arrivano quando la situazione è disperata e l’epilogo, come visto in queste ore a Parigi, prevede anche soluzioni estreme e violente.
In Italia purtroppo associare la Polizia all’uso della forza non è sempre semplice, vedere poliziotti vestiti e armati come sono i gruppi speciali  tra schiere di benpensanti e garantisti di ogni ordine e grado è molto difficile ed è per questo forse che si preferisce parlar poco di loro.
Senza persone come i NOCS, me lo si lasci dire con orgoglio,  Parigi starebbe certamente pagando un tributo ancora più alto in termini di vite umane di quello che si sta purtroppo delineando in queste ore.
L’operazione perfetta è quella dove tutti portano a casa la pelle ma non sempre è possibile e non sempre è facile riuscire in imprese così complicate e drammatiche di fronte a criminali pronti a tutto anche di immolare la loro stessa vita.
Bisogna comunque ringraziare le teste di cuoio di tutto il mondo a partire dai nostri NOCS  sino all’elite della Polizia Nazionale Francese che proprio oggi con la massima professionalità possibile hanno riportato finalmente Parigi a essere dei parigini e non ostaggio di sanguinari terroristi.
Onore ai caduti e a quei civili vittima di questi vili atti terroristici.

In Giacca Blu – Rinelli Michele

Annunci

Responses

  1. l’appellativo teste di cuoio viene dalle truppe speciali tedesche che nel passato, con elmetti di metallo, attaccavano delle strisce di cuoio sugli elmetti stessi, per cercare di mantenersi il più silenziosi possibile


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: