Pubblicato da: paroleingiaccablu | 07/03/2014

COCER Carabinieri….”I primi della classe” non vogliono l’unificazione!

D’orgoglio si muore!!!

Non è  semplicemente una frase fatta ma una condizione umana perché, specie nella difficoltà, essere orgogliosi significa morire!
Certo, a leggere l’ultimo proclama del Cocer Carabinieri non esistono difficoltà, almeno per loro.
L’ultima sparata degli pseudosindacati dell’Arma Benemerita ci dice più o meno così  : ”Nessuna unificazione, nessun accorpamento, solo noi militari garantiamo il meglio per questo paese, nessuna barbara unione potrebbe essere mai meglio” . (http://www.grnet.it/sicurezza/forze-dellordine/carabinieri/5492-cocer-carabinieri-nessuna-unificazione-delle-forze-di-polizia )
Di questi tempi sostenere queste posizioni  da primi della classe fa sorgere il dubbio che nella Benemerita Arma la luce dell’illuminismo, o più semplicemente di un’ oculata intelligenza, senza troppe pretese, non sia ancora permeata all’interno di quelle caserme, evidentemente vissute da molti come conventi di clausura.
Non è possibile infatti sostenere simili aberranti posizioni, appare chiaro come anche i Carabinieri soffrano del taglio al sistema sicurezza e che l’unica via percorribile è quella della non sovrapposizione dei presidi e delle competenze così da arrivare  nel medio lungo termine a una vera e propria unificazione dei corpi di polizia.  ( http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-02-27/sicurezza-allarme-galitelli-forze-ordine-demotivate-222245.shtml?uuid=AB5IRiz  )
Pur di mantenere inalterato lo status quo dovremmo per caso salvare alcune casermette con all’interno 3-4  militari che alle 20.00 attaccano il citofono al 112 e che forse garantiscono un controllo del territorio con una pattuglia una volta alla settimana ? Che senso può mai avere ? C’è bisogno di un luogo per raccogliere le denunce ? Ormai le denunce si fanno anche On Line….e la Polizia Municipale esiste in ogni più piccolo comune e volendo possono attrezzarsi anche loro per quel servizio.
Vogliamo dare sicurezza al cittadino o mantenere le bandierine sul territorio come quando giochiamo a “Risiko” ?
In ogni provincia sono troppe le duplicazioni di poteri, di centri di comando, di raccolta informazioni con a capo un qualcuno a cui assegnare una poltrona e sappiamo bene quanto queste poltrone siano preziose per chi il potere lo detiene….ma quanto ci costano ?
Simili dichiarazioni da una rappresentanza pseudosindacale come di fatto sono i Cocer è al di fuori del mondo, del contesto socio politico che stiamo vivendo, un modo forse per preservare sino all’ultimo respiro quei poteri che certo, se unificazione fosse, verrebbero a mancare.
Per non parlare poi dei piccoli e grandi privilegi di casta, spesso dovuti,  altre volte pretesi, che solo i militari con il loro sistema riescono ancora a far sopravvivere .
Ricordo ancora le parole del fu Ministro della Difesa La Russa il quale senza mezzi termini disse che si sarebbe tagliato una gamba pur di non smilitarizzare i benemeriti, e salvare i suoi generali, così come non potetti che rimanere indignato sull’accostamento automobilistico dove la Polizia fu paragonata a una 500 e i Carabinieri a una Ferrari.
http://www.difesa.it/Ministro/Compiti_e_Attivita/Interviste29/2009-04/Pagine/La_Russa_%C2%ABAccorpamenti_Piuttosto__701gamba%C2%BB.aspx )
Anche l’ultimo dei più disinteressati cittadini capisce bene che il sistema così com’è concepito non può più andare avanti così com’è lapalissiano il fatto che solo con una unificazione delle forze dell’ordine si potrà ottenere maggiore efficienza, economicità ed effettività dei risultati poiché, i “Primi della Classe”, e mi spiace per i benemeriti, esistono anche tra quelli che le stellette sul bavero non le indossano ma che di certo nulla hanno da invidiare in termini di professionalità e capacità operative.
…che poi le Giacche Blu non siano capaci di vendere un certo  prodotto attraverso le fiction  come solo i Carabinieri sanno fare… è un altro discorso.
Io al contrario dei Cocer spero alla rapida unificazione dei corpi, alla raccolta delle migliori professionalità sotto un’unica divisa invitando i loro più alti esponenti e i poteri che effettivamente rappresentano (non certo la base)  a rinunciare a quell’orgoglio e a quella sindrome da primi della classe tipica di un atteggiamento ormai datato e forse dettato da quando ancora  potevano fregiarsi del titolo di prima Arma dell’esercito….ora sono una Forza Armata e non sono “prima” di nessuno!!!

I tempi sono cambiati, “Signori Miei”… direbbe il nuovo premier…

 

Michele Rinelli – In Giacca Blu

Annunci

Responses

  1. ho letto parecchi commenti alla posizione dei Cocer e dei sindacati di Polizia ma solo pochi considerano la visione moderna e futuristica della funzione delle Forze dell’Ordine.
    I riferimenti agli anni di storia e tradizione sono ridicoli di fronte al progresso della criminalità.
    Il servizio di tutela, sicurezza e assistenza che queste strutture devono fornire alla società non può non tener conto dello sviluppo in corso in termini tecnologici ed organizzativi, sociali ed economici del mondo intorno a noi.
    Far finta di niente ci sta costando troppo, un sanzioni europee e in inadeguatezza alle esigenze di contrasto alla criminalità che invece è molto più attenta.
    Stiamo diventando ciechi e patetici. E’ così che pensiamo di ottenere rispetto dall’Europa?

  2. Condivido in pieno sull’inutilità delle caserme con quattro persone, il citofono lo staccano molto prima e quando c’è necessità si deve aspettare la pattuglia che gira per la zona.
    Ormai il “maresciallo Rocca” di turno si limita,o quasi, a fare presenza alle processioni o eventi mondani locali.

  3. Scusate l’arroganza ma voi probabilmente non sapete di cosa state parlando…l’organizzazione territoriale di una qualsiasi istituzione è importante ma è la qualità delle persone che fa la differenza…quindi se ci sono delle carenze è in questo senso che bisogna colmarle! Penso che sarebbe una cosa folle stravolgere il radicamento territoriale dell’Arma dei Carabinieri…poi ci rimarrebbe soltanto più da togliere il parroco dal paese e metterlo a fornire i suoi servizi spirituali in accentramento nella sede del vescovo!!!

    • Gentile Marco

      se potessimo salvare tutte le stazioni Carabinieri in giro per il paese dici che non si sarebbe già levata la voce ferma di chi vede tale possibilità comunque un opzione ?
      Lo vogliamo considerare che non si prospetta iniezione di personale nei prossimi anni in una misura adeguata a quello che tutti vorremmo o dobbiamo fare come i bambini mettendoci a braccia conserte, sbattendo i pugni urlando NO NO NO ?
      O la politica o chi per essa stimolava per tempo il sistema a non rinunciare a tutte le assunzioni che con gli anni abbiamo perso oppure la soluzione è chiudere i presidi più periferici e già gravemente penalizzati a favore di una maggiore capacità operativa dislocata in maniera differente. Se poi anche a te piace giocare a “Risiko” e a fare il generale che nel suo bell’ufficio si eccita a guardare la mappa con le bandierine ….la discussione non ha più ragion d’essere!

      • Ma conoscete la realtà delle piccole stazioni? Nn sembra.

      • Allora Gildo ce la illustri magari snocciolando qualche cifra reale… così da farci un’idea!

  4. L’accorpamento vorrebbe dire prendere il meglio di tutte le forze di polizia, quindi ad es. se i carabinieri hanno una struttura territoriale particolarmente funzionale questa non solo rimarrà ma anzi sarà razionalizzata al meglio, una sola forza di polizia costa meno, avrebbe più rispetto dei poliziotti stessi, sarebbe più efficiente, più coordinata insomma più ! sarebbe davvero l’ora perchè con questo sistema delle 100 polizie la criminalità ringrazia, e quelli si adeguano subito e a tutto…

  5. c e’ di fatto un evidente intenzione di difendere posizioni e metodologie arcaiche, che nulla hanno a che spartire con una efficace utilizzazione delle risorse. di fatto, il mancato accorpamento comporta spreco di risorse economiche e umane,a fronte di una ridotta efficacia e efficienza sul contrasto al crimine. questa non e’ retorica , ne difesa di interessi corporativi. sono fatti concreti,

  6. Carabinieri al posto del 118. Bambino che non respira soccorso e salvato
    Spesso, ingiustamente, si accusano i carabinieri di non essere presenti in caso di necessità. In realtà la storia che raccontiamo, dimostra il contrario. L’altro giorno, in via Carmagnola a Pinerolo, la pattuglia dei carabinieri di Pinerolo sono fermi al distributore di benzina per il rifornimento di carburante al mezzo di servizio. All’improvviso, dal portoncino del condominio di fronte, esce un uomo M. V. con un bambino di due anni in braccio che urla. “Aiuto mio figlio non respira più.” Dietro all’uomo la moglie, tutti e due sconvolti. “La testa del piccolino era sorretta dal braccio del papà – racconta il nostro testimone – il volto era bianco e in effetti non respirava. Ho visto i due carabinieri che gli sono subito corsi incontro e hanno portato i due genitori con il bambino dentro l’ auto di servizio e, senza pensarci due volte, hanno invertito la marcia e con i sistemi d’emergenza accesi sono andati via verso l’ospedale. In ospedale il bambino viene subito rianimato e per i genitori un grande sospiro di sollievo, e in lacrime riferiscono alla pattuglia voi siete “angeli chiamati Carabinieri” .

    • …e quindi ???

    • Se ci fosse stata una sola forza di polizia il bambino non lo avrebbero salvato…. se vogliamo dire cazz…. secondo me chiunque si trovava al posto della pattuglia dei CC lo avrebbe soccorso, esempio i VV.FF, i Vigili Urbani, la pattuglia della Polizia Stradale ecc..ecc..

      • Il commento di Mongiello lascia il tempo che trova, effettivamente, è chiaro che un “eroico” episodio non giustifica l’organizzazione del sistema perchè giustamente gesti come questi potevano essere compiuti da chiunque. Purtroppo si cerca di portare qualsiasi cosa a supporto delle proprie ragioni.

  7. Secondo Me il problema che attanaglia le nostre varie Amministrazioni è di origine esclusivamente economica ed allora alla luce dei presunti tagli da apportare per risparmiare si disserta in mille ragionamenti che poi riconducono sempre allostesso finale: tagliare per risparmire. Ma negl’anni quaranta, cinquanta, sessanta per arrivare fino ai giorni nostri, i Nonni e i padri che ci hanno preceduto, pensate che erano fessi o spreconi quando hanno pensato di istituire i vari corpi e le specialità che si occupassero delle svariate problematiche ? Non sono d’accordo ad unire tutto, che c’entrano la Polizia, i Carabinieri, con i Vigili urbani o la Forestale ? Veramente pensate che ogni singolo operatore debba o possa saper fare tutto di tutto? Ma in un ospedale trovate i vari specialisti e reparti o solo dei medici generici che dicono di saper fare tutto? No, ad ognuno le sue specificità e competenze, questo per Me è il non plus ultra, ma se non ce l’ho possiamo più permettere allora diciamolo, senza inventar favole !

    • sono d’accordo con tutti e con nessuno, affermazioni, elogi, stima per la Polizia di Stato e non per i Carabinieri e viceversa! la realtà purtroppo è che chi lavora in strada sia poliziotto o Carabiniere spesso si trova di fronte a situazioni (specie nelle piccole città) in cui devi dire solo grazie a chi ti viene in supporto o meglio ti salva la vita, sia Polizia o Carabinieri, collaborazione tra le istituzioni da sempre antipatiche ai vertici che preferirebbero il massacro dei loro dipendenti piuttosto che farli supportare al momento del bisogno da altre forze dell’ordine. Per tutto ciò mi è lecito pensare che chi svolge un servizio di controllo del territorio e di Pronto Intervento debba essere coordinato da unica Centrale Operativa per cui un passo in avanti per l’unificazione delle due, perfettamente d’accordo per la chiusura delle stazioni con poca operatività da destinare il personale nell’impiego di più servizi esterni

  8. Vi pare normale che nelle grandi cittá se in una zona X due giorni è competenza carabinieri la pattuglia della polizia non conosce gli interventi dei Cc xke non c’è comunicazione radio tra le due forze? Viceversa la stessa cosa quando è zona polizia… Solo in italia è cosi…
    Queste sono cose gravi altro che primo o secondo.. VERGOGNATEVI COCER..la sicurezza dei vostri carabinieri non vi è a cuire visto che permettete pattuglie singole e orari strafasati…eppure ci sono stati PURTROPPO episodi molto tristi e drammatici

  9. Ciao a tutti, leggendo i vari commenti , concordo e spero nella fatidica unificazione delle Forze di Polizia , in periodi come questo dove la crisi, attanaglia il nostro Paese e che, solo per stupidi capricci ai vertici , i cosiddetti manager ormai si possono definire così, legati alle loro poltrone ed al loro momento di gloria, si oppongono con veemenza.
    Non c’è ombra di dubbio, che bisogna fare gli interessi di un’intera Nazione partendo proprio da questo tassello per arrivare ad altri in altri settori si …. spera.
    I presidi della Benemerita, nei piccoli Paesi indipendentemente dalla loro locazione geografica, non servono a molto, anzi, serve solo a mio avviso,a regalare straordinari ai comandanti (marescialli) ,non garantendo l’efficienza sul territorio oltre ad un discorso di organizzazione interna che lasciamo perdere.
    Ho sentito alcuni commenti ,per quanto riguarda la ramificazione dell’Arma su tutto il territorio, ma è un discorso che va avanti si può dire dal dopoguerra, la realtà oggigiorno è diversa e, quindi assemblare più Forze di Polizia consentirebbe :
    1) recupero di uomini e stabili demaniali;
    2) maggiore presenza sul territorio e pochi in ufficio,
    3) eliminazione di tanti Comandi che non serviranno a nulla.

  10. La fiducia, nasce solo, dal contatto diretto con i cittadini.
    Non è così, come è scritto sopra. In luoghi, ove c’è meno controllo, a volte, vige l’anarchia.
    Il carabiniere, non tratta solo le denunce. Ma, si distingue, per i molteplici compiti peculiari. A volte, fa anche da Prete.

  11. La duplicazione è dannosa, spreca tempo e risorse sul medesimo compito. Bisognerebbe unificare e non solo sotto l’unico ministero. Unificare e basta. Abbiamo una miriade di ff.pp. che portano ad un esborso economico non indifferente. Io investirei sulla preparazione evitando di vendere il solito “fumo” che il cittadino è stanco di respirare. Il teatro criminale multietnico impone una modernizzazione, non ci sono santi! C’è necessità di cambiare e chissenefrega delle stellette! La “missione” è la stessa! Non è un campionato di calcio, non ci sono squadre ne tifoserie! La squadra deve essere unica! E ve lo dice uno che le stellette le porta…saluti!

  12. noi siamo al servizio dei cittadini non DEL cittadino, tutti i discorsi di parte lasciano il tempo che trovano, in strada gli equipaggi delle volanti e delle radiomobili si conoscono, si sentono sempre telefonicamente durante il turno di servizio si coprono gli uni con gli altri ma….guai se ai vertici lo sanno, i vertici con la scomparsa di un appartenente alle ff.dell’oo ci fanno carriera, si sparano pose in tv…………..non si vuole unificare? ok, allora si istituisce una sala operativa unica con sede in prefettura, così da coordinare in modo immediato e non nascondendo i fatti……………………..ma tanto lo so la base è la base ed i vertici sono sempre e comunque seduti a delle comode poltrone.

  13. L’unificazione delle forze dell’ordine…che tra l’altro ci chiede da tempo la famosa/famigerata Europa e la cui inapplicazione pare (sarà vero?) ci costi 10mila euro al giorno… porterebbe nel medio e poi nel lungo termine vantaggi inenarrabili a TUTTI i cittadini italiani, compresi agli appartenenti alle forze dell’ordine stessi, che, fino a prova contraria, vivono e lavorano anche loro in questo Stato.
    Si potrebbe farla addirittura “salvando” la meritoria Arma dei Carabinieri, conservandone un’aliquota per i servizi all’estero e per polizia militare.
    Infastidirebbe alcune giacche supergraduate.
    Pertanto, in Italia, non si farà mai.
    Meglio, ad esempio, continuare a penalizzare in ogni modo i “singoli” appartenenti alle forze dell’ordine, con conseguenti ricadute negative sulla qualità del lavoro da essi svolto e pertanto sulla cittadinanza tutta.
    Aboliamo, ad esempio, le sezioni della Polizia Postale! Quella si che è una “genialata” e pertanto andrà in porto quanto prima.
    Non “riusciamo” a venir fuori dal NON senso. Incredibile ma vero. 😦

  14. Da operatore del settore sono concorde nell’unificazione….le forze di polizia a carattere generale (CC e PS) andrebbero unificate….le piccole stazioni CC ripiegate presso un caposaldo di zona, si risparmierebbero migliaia di operatori di polizia impiegati nei servizi di piantone ed il controllo del territorio non ne risentirebbe anzi…ci sarebbero più pattuglie in circuito… più prevenzione. Dopo tanti anni di servizio auspico questo…..e non sono una voce fuori dal coro…25 anni fa alla piccola stazione dove giunsi destinato dopo la scuola allievi vi erano ben otto carabinieri…. il più vecchio aveva 40 anni…. ed ora….. in quella stessa stazione ci sono solo quattro unità…. ed il più giovane ha 40 anni…. un paradosso…. se si considera che la criminalità è aumentata, gli organici sono diminuiti …e l’età avanza…. sinceramente le notti mi pesano e non ho più l’entusiasmo di un tempo…. 25 anni fa mi dicevano “giovane lavora”…ma adesso … dove sono i giovani… un nmero ridotto e non sufficiente a coprire tutti i servizi….. ieri ho visto uscire una pattuglia di rediomobile…i due dell’equipaggio …anagraficamente sommati superavano i 100 anni….. uomini di grande esperienza indubbiamente…grande professionalità…. ma con l’età che avanza devono fare i conti con una minore capacità fisica….minore reazione ad un improvviso warning…… insomma….dove vogliamo andare???? mica a 50 anni puoi correre dietro ad uno scippatore di 20…. questo lo facevi quando ne avevi le capacità !!! …e lo faresti ancora….se la condizione fisica te lo permettesse…. accenni due passi o tre …perchè è il tuo istinto… la tua formazione … la tua anima che ti dice …inseguilo!!!! ……ma poi….. al quinto passo realizzi che la schiena (dopo 25 anni di radiomoile) …ti urla …..BASTA!!… e le ginocchia …tanto tempo esposte alle intemperie quando ero nel reparto motociclisti ti urlano …..OHHHH CHE …BIP….. FAI?….. e li …ti fermi!!!… magari la gente …il cittadino ti vede e che sentimento puoi suscitare…. …beh…. ti trovi a dirgli….eh…mica si puo’ sparare..!!… ed alla fine la tua centrale ti dice pure…. “chi ti mando in ausilio..l’altra pattuglia sta a dieci km”..
    ….è proprio vero…….di orgoglio si muore…..ed allora la parola d’ordine deve essere UNIFICAZIONE….
    …grazie e scusate lo sfogo

    • Grazie per questa tua onesta e pacata testimonianza!

      • certo avete ragione noi dei piccoli paesi alla fine paghiamo i mezzi pubblici per mandare i figli a scuola prendiamo la macchina per la spesa,per andare all’ufficio postale adesso toglietici pure la caserma dei carabinieri che se pur a mezzo servizio serve a farci semprare ancora che siamo in italia grazie

    • Caro Giorgio, grazie che esisti!! Ogni tanto un po’ di NORMALITA’ e SINCERITA’ fa bene all’animo. Hai detto cose talmente giuste e chiare che per questo, e purtroppo, non saranno prese assolutamente in considerazione da chi ha le leve del vapore in mano.

  15. Ci sono anche altri tagli urgenti da fare ,,,, far pagare l’affitto agli occupanti degli alloggi di servizio e la relativa manutenzione, togliere le agevolazioni come il rimborso spese per la partecipazione ad un concorso interno (transfer, vitto, allloggio ec…) se vogliono partecipare ai concorsi
    le spese se le sostengono da soli etc …. Un bel risparmio

  16. Unificazione …. Che tipo di unificazione? Strutturale o Politica?
    Sono anni che sento parlare di unificazione e mi piacerebbe scoprirne il fine! Per cosa serve..
    Risparmiare risorse economiche?
    Predisporre più sicurezza al cittadino?
    Se questi sono i fini, certamente la via che si sta percorrendo non è quella giusta, infatti:
    …..si parla di sopprimere le Stazioni accentrando il tutto in grandi centri, così facendo non hai riduzioni di personale ma aumenti Uffici dove inserire i burocrati togliendo personale dalle strade.
    ……il numero di Dirigenti, Grandi Ufficiali, Ufficiali non diminuisce dunque economicamente non si risparmia niente.
    Una logica per un comparto più funzionale per la sicurezza del cittadino è, come la storia ci insegna, la disposizione capillare sul territorio delle forze. Dunque sarebbe più logico aumentare gli organici alle varie Stazione Carabinieri diminuendo quelle dei grossi complessi dove regnano i burocrati con la divisa, sia che questa sia nera, blu o verde.
    La logica, se l’unificazione non fosse solo dettata da un fine Politico, per storia, per la disposizione capillare sul territorio e perché prima non per bravura e professionalità (professionalmente tutte le nostre Forze di Polizia sono eccellenti) ma perché nata prima, sarebbe quella di unificare tutte le forze di Polizia sotto l’Arma dei Carabinieri che fra l’altro ben conosciuta per i numerosi apprezzamenti acquisiti in campo Mondiale per le varie missioni estere.
    Se questa unificazione fosse dettata dalla logica sarebbe più giusto, a livello Provinciale, unificare in un unico ente il Comando Provinciale e la Questura togliendo i vari Comandi Regionali e altri uffici paritetici con un unico ente centrale che dia disposizioni a livello Provinciale……. Questo porterebbe:
    ***Risparmio delle risorse economiche per riduzione drastica dei dirigenti, autisti, macchine blu, privilegi vari…….
    ***Riduzioni di numerosi Uffici dunque meno burocrati negli uffici = più personale disponibile per la prevenzione/repressione della criminalità sulle strade.
    … E per avere più uomini disponibili per le strade, Passaporti, autorizzazioni varie di P.s., stranieri da demandare alla Polizia Locale o organo amministrativo Comunale

    Certamente il chiudere le Stazioni dei Carabinieri é quello di abbandonare il controllo capillare del territorio, di allontanare la stato dalla gente che purtroppo è costretta a subire il logorio del nostro bel paese imposto da una logica di pensiero dettata da strane volontà nata nelle Università negli anni 70… La lenta e silenziosa invasione….

  17. Mi dispiace ma io prendo le dovute distanze da chi sostiene l’unificazione delle Forze di polizia. Sarebbe un altra sciagurata follia. Io creerei una commissione di esperti a tempo determinato con poteri di ridistribuzione in maniera omogenea di forze, strutture e mezzi. Se il problema sono i costi di gestione, si puo’ risolvere attuando una ridistribuzione delle forze sul territorio, intervenendo senza indugio ove vi sono doppioni e/o soprannumeri rispetto alle reali esigenze, riversando la forza in piu’ in parte ove ce ne meno rispetto alle esigenze, un altra parte pensione senza rimpiazzo. Se il problema è la professionalità e la collaborazione tra le varie forze, basta migliorare il lavoro nelle scuole di Polizia e disporre corsi di aggiornamento periodici per il personale, inoltre rendere reale a tutti gli effetti (e non solo sulla carta) l’utilizzo del numero di emergenza europeo 112 che a sua volta dovrà essere composto da personale realmente e adeguatamente preparato per tale compito. Invece cosa si vuole fare in nome del risparmio? distruggere quel poco di buono che c’è. Come dire “uccidiamo il malato perché per curarlo ci costa troppo”. Follia Follia Follia. Ex rappresentante COCER Esercito attualmente appartenente FFPP Angelo BOFFA

  18. Tranquilli, tranquilli. Nessuna unificazione e nessuna ottimizzazione. Meglio continuare ad avere in una cittadina di 50 mila abitanti, un centralino della prefettura, uno della questura, uno dei carabinieri, uno della stradale, uno della guardia di finanza, uno dei vigili del fuoco, uno della polizia locale, uno del 118. Poi nel contempo stipendi da fame e nessuna tutela legale a chi opera su strada o comunque si occupa di pg, mezzi per lavorare antiquati quando non inesistenti, nessun turn over per il personale. Ci sarebbe molto altro ancora ma non vorrei annoiare nessuno. Comunque, l’ho già detto. Tranquilli che non cambierà nulla. Soprattutto se dovrà migliorare la vita dei cittadini “comuni” a cui appartengono anche migliaia di poliziotti, carabinieri e finanzieri.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: