Pubblicato da: paroleingiaccablu | 15/06/2013

…e se fossero “Tutti i crimini degli Italiani” ?

Spopola da qualche tempo sui social media un sito che sin da subito ha cominciato a fare parlare di se, il nome certamente discutibile è un chiaro richiamo a quelli che sono i temi che va a trattare, infatti gli autori lo hanno battezzato     “tutti i crimini degli immigrati” www.tuttiicriminidegliimmigrati.com .

Indubbiamente la denominazione non può che suscitare qualche perplessità e per questo non sono mancate interrogazioni parlamentari poiché sedicenti esperti di comunicazione sostengono che tale denominazione ha fortissimi richiami di inaccettabile connotazione razzista e che la legge potrebbe considerare reato.

A spulciare i contenuti di questo sito richiami razzisti espliciti non mi è stato possibile trovarne poiché si limita a raccogliere notizie di stampa che trattano la cronaca nera di eventi che coinvolgono gli immigrati che delinquono nel “belpaese”.

Al di là dei contenuti le levate di scudi è stata così vigorosa da arrivare persino in parlamento e le polemiche sugli autori di questa iniziativa non accennano a placarsi.

Oltre alle facili polemiche di cui il nostro sistema di informazione è pieno credo sia giusto rilevare che il problema degli immigrati che delinquono esiste così come esiste quello di tutti gli altri abitanti di questa nostra nazione ma, a onor del vero, bisogna dire che oltre i probabili richiami razzisti una siffatta denominazione forse vuole richiamare anche l’attenzione su un problema che va risolto ossia l’effettiva capacità dell’Italia a rispondere a quella emergenza criminalità che appare essere ben alimentata anche dagli immigrati.

Non si può essere ipocriti su quella che è l’attuale situazione del paese in termini di criminalità così come non si può non rilevare l’inopportunità di denominare un sito in maniera così forte, andrebbe certamente chiuso ma non perché possa eventualmente avere richiami razzisti!

Conoscendo l’ipocrisia e la paura che si ha, a trattare certe tematiche, sapevo che sarebbe scoppiata la polemica così come sin da subito ho rilevato quanto fosse una sciocchezza veicolare delle notizie attraverso un sito internet chiamato in quel modo.

Appare evidente però che non tutti la pensano così e con coraggio continuano a divulgare notizie e a raccogliere tutte quelle che vedono protagonisti gli immigrati in Italia.

Un coraggio che se strumentalizzato ad arte potrebbe essere solo negativo e a quel punto  davvero  razzista!

Il Parlamento che viene interrogato su questa vicenda forse dovrebbe interrogarsi non tanto sulle raccolte di stampa dal contenuto monotematico raccolti nel suo interno o se un lavoro così concepito richiama al razzismo, il Parlamento forse dovrebbe interrogarsi sul perché di tale iniziativa, perché si sia arrivati a far denunciare pubblicamente fatti criminosi con protagonisti gli immigrati  in maniera così selettiva e organizzata, chiedersi se non vi sia la responsabilità di tutti nel non essere riusciti a trovare il modo di contenere quella che sembra essere una violenza straniera che non possiamo e non vogliamo accettare anche fosse quella di italiani.

La verità è che se gli stranieri sono visti solo come criminali è perché l’Italia non è stata in grado di contenere ed educare tutti i cittadini  a una giusta cultura libera e democratica e per autoassolversi preferisce prendersela con il “diverso”.

Analizziamo prima le responsabilità di tutti prima di puntare il dito su chi, per le più disparate ragioni, ha fondato un sito così inopportuno.

In conclusione una domanda mi nasce spontanea, se quel sito si fosse chiamato “tutti i crimini degli italiani” ci saremmo indignati così tanto ???

Michele Rinelli – In Giacca Blu

Annunci

Responses

  1. Certe iniziative nascono perche’, in momenti di crisi, e’ meglio cercare i colpevoli al di fuori della propria cerchia.
    I mafiosi, i terroristi delle BR, i coniugi di Erba, non mi pare che siano immigrati.
    Dobbiamo essere piu’ autocritici e darci da fare per migliorare concretamente le cose.
    E’ sempre colpa dell’altro e del diverso, sarebbe anche ora di guardarci allo specchio alla ricerca dei veri colpevoli.

  2. i soliti ragionamenti…d’accordo che c’é criminalita’ Italiana…ma il tuo ragionare: Napoli é piena di rifiuti dunque se ne mandiamo di piu’ da altre citta’ cosa cambia tanto rifiuti in piu’ o in meno sempre rifiuti sono…bravo sei intelligente…anneghiamo nei rifiuti…

    • Purtroppo se un problema non sei riuscito a evitarlo ti toccherà gestirlo, le persone non sono rifiuti e la tua logica non può essere digerita da chi, prima di tutto, al di là di quello che fanno, considerano certe “cose” persone….

  3. Beh, sai, ti faccio un esempio:

    Italiano: Io a casa del mio vicino distruggo un televisore; è grave sì, ma comunque mi conosce, ci incontriamo sempre, e il televisore glielo ripago, inoltre ho documenti e tutti sanno chi sono, pure lui

    Immigrato: nessuno lo conosce, non ha documento, puzza di merda stantia; suona il campanello, non si capisce niente perchè nonostante 2 anni vissuti in questo paese non sà ancora l’Italiano (tanto che gliene frega, è solo un altro paese da sfruttare); il proprietario di casa ovviamente non gli apre la porta (pensa ad una faccia come kabobo, tu gli apriresti la porta??); arriva un politico che lo obbliga a farlo entrare; gli rompe il televisore e anche il resto della casa, gli defeca sul tappeto (a Lampedusa è successo): secondo te è grave uguale di prima o molto di più?; poi arriva lo stato che dice al proprietario di ripararsi la casa da solo e di continuare ad ospitarlo a sue spese; ancora pochi anni, poi cominceremo a buttarli dalla finestra della nostra ‘casa’ Italia


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: