Pubblicato da: paroleingiaccablu | 03/06/2013

4 poliziotti arrestati a Roma, delinquenti o scomodi investigatori ?


E’ già così difficile essere credibili e autorevoli che le notizie che giungono da Roma appaiono come un’ulteriore mazzata alla già complicata e grave situazione.

Questa volta la cronaca denuncia quattro poliziotti, già appartenenti alla squadra mobile della capitale, capaci di stuprare, derubare e minacciare individui stranieri che a vario titolo sono entrati a contatto con loro. (http://www.ilmessaggero.it/ROMA/CRONACA/roma_stupri_mazzette_poliziotti_corrotti/notizie/286869.shtml )

Non è solo una questione di immagine, così cara agli alti vertici, che certo deve essere curata, ma è soprattutto una questione morale, essere e fare il poliziotto dovrebbe significare prima di tutto un impegno di lealtà e correttezza verso la società.

Chiaramente non si può entrare nel merito della vicenda giudiziaria che spessissimo viene pompata ad arte da quella comunicazione che ancor prima di essere realista è scandalistica alla ricerca spasmodica di quel mostro in divisa tanto caro all’immaginario collettivo.

Indubbiamente tutta questa sequenza di infedeli di cui la Polizia, e non solo, pare essere piena, denunciano un fatto comunque da analizzare, che liquidare troppe volte con la logica della mela marcia certamente è ingiusto per chi ogni giorno scende in strada cercando, tra mille difficoltà, di dare un contributo vero e sincero alla sicurezza dei nostri agglomerati urbani.

Non è però nella facile polemica verso quei superiori che non hanno capito, prevenendo certi scempi, che si può ricercare la causa di questa apparente e diffusa voglia di abusare della divisa, in fondo le derive, quelle determinate forse da un mix di concause, non possono che essere imprevedibili.

Così è disonesto prendersela, come si descrive a questo link (http://www.genova24.it/2013/06/poliziotti-arrestati-a-roma-silp-genova-la-dirigenza-non-si-accorge-di-situazioni-gravissime-basta-fango-su-di-noi-51774/ ) , con i funzionari della questura che non hanno capito, che non hanno agito, che non si sono resi conto in anticipo della devianza di certi loro uomini. Dirigenti e funzionari, spesso oberati di lavoro e che si affidano, perché non possono fare diversamente, all’esperienza e alla competenza di chi, evidentemente, sul campo per anni e anni ha dimostrato ben altro.

Le calunnie per chi investiga sono pane quotidiano specie per chi è molto bravo, con questo non si vuole dire che non esistano gli sbirri corrotti, tutt’altro ma esistono, e ve lo garantisco, gli sbirri che vengono annullati dal sistema perché troppo bravi, troppo capaci…e ai delinquenti, e speriamo solo a loro, questi danno parecchio fastidio e per questo devono essere danneggiati.

Aspettiamo quindi le risultanze investigative, gli atti processuali, le dimostrazioni dell’aula prima di dire di chi può essere la colpa di certe infedeltà, se ci sono state, così difficili da prevenire.

Rimestare nel marcio della società è un lavoro ingrato ma è enormemente  infame inseguire semplicemente lo scandalo giornalistico senza rendersi conto che oggi, troppo spesso, vale di più la parola di un delinquente che quella di un bravo poliziotto.

Attendiamo con fiducia gli esiti della giustizia…siamo o no un paese garantista o con i poliziotti non si può essere ?

Michele Rinelli – In Giacca Blu

Annunci

Responses

  1. a tal proposito, vorrei che si ricordasse il povero sovrintendente P. Pagliuso, che dopo 8 mesi di custodia cautelare in carcere militare, è stato assolto con sentenza irrvocabile “perchè il fatto nn sussiste” da ben 11 capi d’imputazione…Adesso si parla svolga un incarico di rilievo c/o l’Aisi…Ma cosa avrà passato, e quanti l’avranno dato per colpevole al tempo..


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: