Pubblicato da: paroleingiaccablu | 17/05/2013

Giustizia o giurisprudenza per Niccolò Savarino ??


Segue sempre una sentita onda di commozione, istituzionale e non, quando una divisa cade nell’adempimento del dovere, sono tante le parole di circostanza, molte meno quelle dettate dal sentimento, lasciato il più delle volte solo a chi quell’uniforme l’ha conosciuta al di là del drappo.

Il trattamento dei rei, di coloro che hanno macchiato indelebilmente di sangue le loro mani, non sempre è come ci si aspetta, le sentenze, quelle in nome del popolo italiano, rispecchiano quasi esclusivamente quella giurisprudenza che troppe volte non corrisponde a ciò che amici e parenti di quel servitore dello Stato si aspettano. Forse è giusto così ma non dovrebbe esserlo nemmeno così tanto.

Ha trovato giustizia, o forse giurisprudenza, Niccolò Savarino, l’Agente di Polizia Municipale del comune di Milano investito da un suv nel 2012. Al suo investitore e assassino la corte giudicante ha riconosciuto le attenuanti generiche in virtù del contesto socio familiare in cui lo stesso è cresciuto. Si dice fosse abituato a vedere solo la commissione di reati e per questo deve essere “giustificato”.

Remi Nicolic, di origine Rom, deve quindi scontare una pena di anni 14 ridotti da una valutazione legittima, assolutamente da rispettare, così come sono da rispettare tutte le sentenze che un qualsiasi giudice si trovi ad emettere.

Non si può non rilevare però come questa nostra società trovi sempre il modo di giustificare tutto e tutti, senza considerare, in apparenza, cosa provochi davvero una morte così assurda e così violenta in chi questa la subisce direttamente.

Amici, parenti, colleghi di Niccolò cosa potranno mai pensare ? Chi davvero può riuscire a dare la percezione che ad ogni azione (grave) corrisponda una reazione uguale e contraria (grave) ? Una legge universale della fisica che il nostro sistema giudiziario spesse volte  sembra stravolgere lasciando ogni volta di più nello smarrimento e nello scoramento tutti coloro che ogni giorno scendono in strada a difendere le istituzioni democratiche e il rispetto di quella stessa  legge.

Autorità e autorevolezza vengono così demoliti da questo modo di concepire la giustizia ma “in nome del popolo italiano” e per suo conto evidentemente questo si ritiene giusto.

Vi è anche forse da rilevare come la questione ROM, di cui difficilmente si disquisisce con serenità, sia di fatto un fallimento di questo nostro paese che con quella etnia ha rinunciato da tempo a serie politiche di integrazione, forse per ragioni economiche e/o politiche  anche se nessuno ammette che se moltissime in passato sono naufragate è colpa anche di quei molti nomadi che non hanno minimamente voglia di integrarsi con la nostra società e che non riescono ad abbracciare i nostri ideali di equità e giustizia sociale.

Troppi assassini, non solo stranieri, circolano per questa Repubblica, troppi impuniti, per le più disparate ragioni popolano le nostre città ma non è certamente colpa del colore della pelle, dell’etnia che non si vuole integrare o di quella violenza clandestina che in questi giorni trattiamo con tanta indignazione. Tutto questo purtroppo è colpa di un popolo, quello italiano, capace di indignarsi solo sull’onda emotiva provocata dai media ma che mai scenderà in piazza per pretendere maggior rigore e maggiore equità giudiziaria al di là della giurisprudenza perché, evidentemente, così desidera.

La mano assassina di Niccolò Savarino deve essere quindi giustificata, tollerata dai parenti, dagli amici da chi l’ha profondamente amato…non un bel messaggio, non un bel segnale per chi ogni giorno mette a repentaglio la sua vita per il bene di tutti.

 

Michele Rinelli – In Giacca Blu

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: