Pubblicato da: paroleingiaccablu | 07/03/2013

La prevenzione è nulla senza repressione !


Violenza, dolori, sofferenza, abusi la società sempre più ferita nel profondo sembra cercare una sorta di rivolta, un riscatto, un modo di dire basta ma nessuno sembra davvero riuscire a ricevere le istanze di chi oramai è letteralmente stufo.

Sussulti e rigurgiti di violenza sembrano essere stati catalizzati da alcuni movimenti politici, o pseudo tali, che forse hanno allontanato davvero una sorta di rivoluzione incivile ma che di certo, se davvero le cose non dovessero davvero cambiare, il problema è stato solo rimandato.

Le nostre città sempre più esasperate affogano nel deserto della povertà, di quel benessere così diffuso che prima ci ha illuso e di colpo ci ha abbandonato perché, come diceva Alberto Sordi, è difficile tornare a fare sacrifici e stare male dopo essere stati ricchi e benestanti.

Un punto di rottura questo che ogni giorno diventa sempre più evidente e che molto facilmente acuirà, per forza di cose, l’aggressività di chi per scelta o disperazione si darà ai reati predatori e non solo.

La rivolta contro i predoni è appena iniziata, nella mia città, recentemente oggetto di tragiche vicende legate alla criminalità comune, quasi si invoca la forca ma nonostante tutto, alla fine, riesce sempre a essere composta o “politically correct” come si suol dire.

Quindi, dopo una sana dose di educazione, ecco chiedere a gran voce più Polizia, più prevenzione, più controllo del territorio, più incisività nell’azione delle forze dell’ordine che certamente non deficitano di bravi e preparati tutori della legge…si ma quale legge ?

No perché è facile parlare di leggi, del loro rispetto, della “Polizia di Prevenzione” di didattica enunciazione ma cosa previeni se l’attività repressiva quando può essere esercitata di fatto viene annientata ?

E non si cada nella facile retorica del “è tutta colpa dei giudici che li buttano fuori” perché se un giudice agisce entro determinati canoni lo fa in ossequio delle leggi che il parlamento emette a cui anche i magistrati sono sottoposti.

Ora, che possa esserci qualche magistrato così sganciato dalla realtà quotidiana da metterli tutti fuori è certamente vero (il sistema li chiama gentilmente “garantisti”) ma se esistono anche costoro è perché la politica ha voluto vi fossero sistemi e mezzi capaci di annullare completamente autorità e autorevolezza di qualsiasi organo deputato al mantenimento della civile convivenza.

Cos’è quindi la prevenzione quando non vi è certa e seria repressione ?

Io dico che quest’ultima è nulla se, approfittando di questo cambiamento epocale nel panorama politico, non si cogliesse l’occasione di ridurre quel margine di eccessiva discrezionalità in capo ai giudici che possono in scienza, coscienza e a norma di legge, decidere che un delinquente seriale possa patire semplicemente un “obbligo di firma”  presso un ufficio di polizia, lasciandolo così libero di delinquere durante tutto il resto della giornata.

E’ difficile riuscire a prevenire quando non esiste una contro partita sconveniente per chi vive di illecito, quando la divisa delle forze dell’ordine rappresenta un banale insetto da scacciare o evitare.

Se non si restituirà vera repressione a quei reati che maggiormente colpiscono le fasce deboli della popolazione l’imbarbarimento delle nostre città non potrà che accentuarsi  specie se non cambia la coscienza politica e culturale di questo paese che deve cominciare a pretendere serietà, rigore e determinazione in tutti i suoi settori.

Qualcuno urla e grida di essere il cambiamento, speriamo non sia solo becero populismo!

….e mutuando da uno slogan pubblicitario ricordate: “La prevenzione è nulla senza repressione!”

Michele Rinelli – In Giacca Blu

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: