Pubblicato da: paroleingiaccablu | 07/08/2012

Quei nuovi Italiani che sono peggio dei vecchi!


Il mondo che ti circonda è un varietà multiforme di umanità che spesso e volentieri non capisci se avanza e evolve o semplicemente tende più semplicemente e sempre al ribasso.

Avere a che fare con l’umanità, specie con quella più agli estremi della società, alle volte non solo rende comica la vita ma ti dà la capacità di comprendere dove ci stiamo dirigendo…nel fare il poliziotto poi questo punto di osservazione sembra essere “privilegiato”.

Così accade che in una delle afosissime serate di questa estate del 2012, durante quello che nelle relazioni al capo ufficio si definisce “l’espletamento del servizio”, mentre sei  intento nei tuoi controlli di routine con “Paletta e Giubbotto Antiproiettile”, si avvicina una procace e avvenente signorina dell’est europa dedita all’attività del meretricio, in regola con il permesso di soggiorno (ovviamente!), che sprezzante e senza alcuna vergogna ti chiede “scusa, quando vai via di qui ? Io devo lavorare e questo è il mio posto!!”.

Non sapevo se ridere, se piangere, se denunciarla per qualcosa …(per cosa poi ?  era anche in regola con il permesso di soggiorno e fare la prostituta non è certamente reato….) mi sono limitato a “mandarla a cagare” …e forse quello da denunciare ero io a quel punto!

Ma di umanità se ne incrociano tante altre e la speranza che il mondo migliori vacilla sempre di più.

Stavolta il contesto è diverso, vi è un auto in fiamme, capannello di gente, auto completamente distrutta. Nei pressi del rogo altre vetture sono coinvolte e nella disapprovazione generale nonché nella congettura collettiva che segue questi eventi (“si si, è un regolamento di conti, roba da criminali” o “questi drogati non hanno nulla da fare, che vandali!!!”) si affaccia una bella ragazza di chiare origini indiane che in un impeto degno del migliore degli italiani di basso profilo culturale, libera una frase che forse nemmeno un italiano direbbe più e rivolta al fidanzato esprime: “ Lo vedi amore ??? Lo vedi ??? Succedono queste cose perché a Napoli sono tutti mafiosi!!!” . Rimango basito da una tale affermazione espressa da una straniera in terra italiana ma rimango ancora più scioccato perché i fatti non si svolgono a Napoli ma a Bologna. Infatti d’istinto rispondo ”Scusi ma che c’entra Napoli, siamo a Bologna!!!” La Ragazza candidamente risponde, forse consapevole di aver fatto una gaffes “Lei è di Napoli ??? “ …abbozzo e continuo a lavorare…

La settimana, prodiga di umanità da copertina, finisce su un treno locale, uno di quelli che costano poco ma che grazie al cielo sono puliti e, udite udite, anche in orario.

Una figura autoritaria si aggira lungo il corridoio, il controllore!!!

Davanti a me, l’uomo in uniforme, contesta a uno straniero, probabilmente un cingalese, il fatto di non aver ottemperato all’obliterazione del biglietto. Di fianco al mio  gomito, una straniera, ben vestita, originaria del centro Africa probabilmente, che alla contestazione del controllore nei confronti del cingalese, in un italiano non troppo perfetto,  sbotta e inveisce contro l’addetto delle ferrovie.

Il motivo ?? Semplice!!!

Visto che la donna ha perso una coincidenza per colpa di un ritardo del treno precedente esortava il cingalese, fomentandolo, a non pagare la multa per la mancata obliterazione dato che il servizio, in Italia, non funziona e, se il servizio non funziona, le regole non si devono rispettare men che meno quelle relative all’obliterazione del biglietto.

Io vorrei nutrire speranze nei confronti dei nuovi italiani, mi piacerebbe che l’Italia migliorasse grazie anche all’arrivo di nuove culture e nuove mentalità ma queste, in particolare di origine straniera, mi fanno perdere molte speranze.

E’ colpa dell’aria, dell’acqua, della gente, degli Italiani che li hanno preceduti forse ? Com’è possibile che queste speranze per il futuro siano quasi peggio di noi figli di Dante ? Com’è possibile che questi nuovi abitanti dello stivale siano già capaci di esibirsi  in show degni dei peggiori discendenti dell’Impero Romano ?

Sarà che siamo così maestri nella polemica, nell’etichettare gli eventi o nell’aggirare le regole o semplicemente pretenderle a modo nostro che ancor prima della lingua hanno imparato i nostri mal usi e mal costumi e di conseguenza come aggirare le regole o argomentare anche lì dove nulla vi sarebbe da dire ma solo da rispettare ?

Io non lo so…però per questa Italia sto perdendo le speranze…

Michele Rinelli – In Giacca Blu

Annunci

Responses

  1. le prostitute sono gente sfruttata, sono piu’ che altro da compatire
    E poi certe cose gliele insegnamo noi

    • Alla favoletta dello sfruttamento ci credo per alcune e sono la minoranza…per il resto ciascuno è libero di pensarla come vuole


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: