Pubblicato da: paroleingiaccablu | 21/01/2012

Vieni a bordo Schettino!!!!

Ehi tu ?

Si si tu, dai che ce l’ho proprio con te !!!!

E non strabuzzare gli occhi, tranquillo è normale, capita, succede di essere interpellati anche quando si pensa di non aver fatto nulla di male!

Hai riso ?

Ti è piaciuto ??

C’hai provato gusto ??

Ma dopo averlo fatto hai pensato a cosa ?

Alla risata ?

A quanto è bello schernire e basta senza riflettere sui retroscena ?

No perché magari non te ne sei accorto ma dietro a quella tragedia, tra i ponti di quel relitto, tra i flutti e le onde di quel mare splendido ma che con rispetto deve essere trattato, vi sono ancora 21 dispersi e altrettante famiglie che piangono perché già sanno che non rivedranno mai più vivi i loro congiunti.

Hai pensato a questo o ti è semplicemente piaciuto sentirti  un “De Falco” ?

Ma chissà quante volte invece qualcuno avrebbe potuto considerarti uno “Schettino” e la tua unica fortuna è stata non avere la responsabilità di oltre 4000 persone da tutelare.

Hai fatto bene a ridere, a schernire, a montare situazioni surreali grazie alla tecnologia, a Sergenti Hartman che insultano dalle sequenze di un film persone vere e non attori che raccontano un’altra storia.

Quello di Hartman è un film, Schettino è vero così come sono vere le 21 famiglie che stanno piangendo.

E’ bello ridere ma è altrettanto bello e doveroso riflettere anche se sull’onda dell’emozione avresti voluto mettere in croce, senza regole, colui che a livello internazionale ormai è il “Capitan Codardo”….e che forse lo è per davvero.

Sai,  nel fondo di quella nave ci sono i fantasmi di troppe cose che non sono andate come avrebbero dovuto, dentro quella nave gli spettri che si agitano tra le mareggiate oltre ad avere il nome e cognome di persone vere, e non di simpatiche vignette,  hanno anche aggettivi, qualità,ricordi, affetti ma ci sono anche  incompetenza, incapacità,  non curanza, superficialità…..di chi avrebbe dovuto anche prevenire il disastro e non l’ha fatto.

Gli spettri che muovono quei preziosi suppellettili avrebbero però dovuto avere altre anime a sorreggerli, l’anima della competenza, dell’addestramento, della capacità, dell’umiltà, del senso della responsabilità ma anche di chi, e se ne riparlerà ancora, di coloro che pur assistendo, dovendolo impedire, a certi “inchini”, alla fine hanno indirettamente autorizzato un naufragio annunciato che avrebbe potuto avere conseguenze ben più drammatiche.

Perché se è vero che un “De Falco” ha rappresentato l’Italia di chi con rigore e fermezza ricorda che siamo responsabili tutti di una nave che non possiamo far affondare è anche vero che De Falco, proprio lui, indossa la divisa di chi di inchini ne ha visti pure troppi e che forse avrebbe dovuto fare di più per evitare quelle 21 vittime.

E allora, tu che oggi ridi e che ti inventi le migliori vignette o le immagini più surreali, sei sicuro che ci sia ancora davvero qualcosa da ridere ???

….ridi, pagliaccio, ridi, è bello ridere…però che quella risata non sia lo sfogo dell’ignoranza ma del bello di essere qui , in vita, a ridere… pensaci, non dimenticare, ci sono 21 famiglie che non ridono proprio per niente e che ora stanno semplicemente  piangendo.

 

– Michele Rinelli –

 

Annunci

Responses

  1. Si. Quando è iniziato questo moto di ironia e di scherno, lo confesso, mi ci sono fatto un po’ trasportare. Poi ho avuto il tuo stesso disgusto ed ho ringraziato di non essermi lasciato irretire del tutto dall’isteria di gruppo, come accade tra bambini con un compagno più sfortunato. Però, Michele, lo scherno di Schettino è lo scherno verso un paese che forse con questa tragedia apre per la prima volta gli occhi su ciò che è diventato: Love Boat, con capitani inetti al timone che lasciano la barra del comando per “interesse del paese”. E invece scappano e ci lasciano tutti nella merda, dopo averci portato a schiantare sulle secche…

  2. Personalmente non mi è venuto da ridere per nulla.
    Il comandante De Falco ha fatto il proprio dovere, però ci sta dare degli eroi a lui e al suo indotto. Ma attenzione , perché qualcuno doveva vigilare , c’era un lascia fare consolidato , forse chi doveva vigilare , non l’ha fatto ; Perché come al solito si pensa che è sempre successo è sempre stato fatto.
    Io vorrei che si facesse luce in tutte le direzioni.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: