L’avevano detto anche i Maya…che senza soldi non c’è trippa per gatti!

null

Non preoccupatevi, lo tengo ancora appeso li a fare la muffa quel diploma di ragioniere, non mi è mai interessata la partita doppia o l’economia e non comincerò di certo stamattina ma non posso in ogni caso non soffermarmi sulla situazione economica e sui crolli ormai quotidiani delle borse.

I prossimi a dover crollare sono i francesi, a quanto pare, l’Italia, bontà sua, è già crollata , non certo solo per le borse, e oggi di sicuro forse può sperare con più fiducia al futuro, dopo aver toccato il fondo si può solo risalire….sperando non si cominci a raschiare e scavare il fondo.

Tra le dinamiche economiche che io non so spiegare e poco capisco da lettore alle volte fugace alle volte attento una su tutte mi pare di aver colto: il capitalismo del capitale puro è  finito!!!

Finlamente si sta definitivamente accantonanto il concetto del debito facile, ci si sta lasciando alle spalle le economie basate solo ed esclusivamente sull’ indebitamento; i guadagni, da qui in avanti, si faranno su capitali reali e non su quelli virtuali e, scusate, credo che francamente questa civiltà troppo tempo ha messo per capire che nessuna struttura, nemmeno quella economica più “solida”, può reggere senza delle basi vere, senza i soldi veri!!!

Crollato il comunismo reale, pare stia crollando anche il capitialismo reale, crollano le leggi del mercato che ci hanno accompgnato per oltre 20 anni, cambia il modo di concepire tutto ciò che gira intorno all’economia e nel vortice del disastro finanziario che ci vede ogni giorno sempre più protagonisti preoccupati e disperati mi chiedo : che la fine del mondo dei Maya non sia proprio questa ?

Buona giornata !!