Pubblicato da: paroleingiaccablu | 27/04/2011

Decidere di non decidere significa poter morire – Auguri di pronta guarigione ai due Carabinieri di Grosseto

null

Quando entrai in polizia credevo di poter contare su qualcosa che si chiamava “sostegno”, una sorta di comprensione che la società civile, le istituzioni, il corpo di cui fai parte ti mette a disposizione perchè non sempre è facile lavorare con le immondizie della società affrontanto le storture e le brutture della collettività che devi tutelare.

Dopo tutti questi anni  poche cose riesco ancora ad apprezzare di questo mestiere, però mi chiedo, cosa ci vado a fare sulle strade se per paura di sbagliare anche nella ragione rischio di morire ? Come faccio ad evitare i famosi “Atti Dovuti” che congeleranno la mia vita, la mia carriera, la mia serenità in alcuni casi per anni ?

Stavo pensando ai dati dell’Asaps che ha calcolato che in Italia vi sono 6 aggressioni al giorno alle divise da parte degli utenti della strada che non vogliono sottomettersi al “potere” così limitato che riusciamo a esercitare sulla popolazione per non parlare di quanto non sia solo un problema di morti o feriti ma proprio di cultura.

L’altro giorno mi trovavo col mio socio a fermare, con le medesime modalità dei Carabinieri feriti a morte in Toscana, le auto in transito lungo un importante arteria viaria della mia zona.

La procedura vuole che per ragioni di sicurezza si preferisca mantenere gli occupanti all’interno del veicolo proprio per evitare che durante il “pascolo” dei fermati durante la stesura degli atti si possa meglio controllare che a nessuno venga la voglia di attuare azioni violente così com’è successo ai due Carabinieri.

Credete che se pur detto con perentoria gentilezza moltissimi non abbiano fatto polemica ? Che loro dovevano andare via, che io non mi potevo permettere di fare quello che stavo facendo, che dovevo stare calmo…(io????) Con alcune persone dovevi poi lasciar proprio perdere, istigavano a inconsulte e poco professionali risposte che avrebbero esacerbato gli animi e ridotto un normalissimo controllo a un intervento di polizia inutilmente repressivo…e prestato il fianco ai famosi “Atti Dovuti” che troppe spesso rovinano le nostre vite e le nostre carriere.

Perchè accade questo ? Perchè in Italia tutto sui può fare, perchè quella divisa rappresenta nulla se non il rompicoglioni di turno capace di metterti le mani nel portafogli e di farti perdere tempo; questo ha voluto la nostra società, questo hanno voluto i nostri politici, questo ha voluto la nostra magistraura sempre pronta all’atto dovuto anche quando è palese si tratta di nulla….e noi sempre meno capaci di essere incisivi anche quando le situazioni lo richiedono: chi di voi lavorerebbe sereno sempre con la fottuta paura di sbagliare ?

Io penso a quei Carabinieri dicendomi che l’altro giorno sarebbe potuto capitare a me, penso a quei carabinieri che non hanno sparato solo per evitare decenni di atti dovuti, penso a quei carabinieri come martiri, mi scusino i benpensanti dello “Sbirro infame e assassino”, mi scusino perchè io amo il mio lavoro ma non si può amare una donna (la società) che è sempre pronta a dire che l’hai tradita anche quando hai perso 5 minuti per tornare a casa…perchè hai messo benzina alla macchina.

Non si può amare una donna, un lavoro, rispettare una società se per non soccombere sotto il peso dell’opinione comune decidi di non decidere di salvarti e quindi di poter morire….quasi a chiederci di girarci dall’altra parte perchè, in fondo,  moltissimi cittadini sempre pronti a puntare il dito contro non meritano nulla!

Auguri  di pronta guarigione a Antonio Santarelli, 43 anni, in coma farmacologico in rianimazione  e a Domenico Marino che quasi certamente perderà un occhio e quindi anche la sua amata divisa e la possibilità di fare un lavoro che certamente amava.

Annunci

Responses

  1. Negli USA quando ti fermano sei in stato di arresto momentaneo tanto sono in campana, ma le tragedie a volte succedono ugualmente.Io personalmente preferisco scendere dalla macchina ad un controllo così che uno degli agenti mi può tenere sotto controllo . Ci vorrebbe da tutti un educazione migliore per andare tutti d’ accordo.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: